Come condividere le bozze di WordPress con utenti anonimi

Il normale flusso di lavoro di WordPress non permette di coinvolgere utenti esterni nel processo di approvazione. In questo articolo ti mostro come sia semplice condividere le bozze dei tuoi articoli WordPress anche con gli utenti anonimi, superando quella che a mio avviso è una forte limitazione.

Il flusso di lavoro di WordPress

WordPress prevede un sistema di ruoli per gli utenti che hanno accesso all’area amministrativa che coprono una buona parte di scenari.

Ad esempio, con il ruolo di Editor un utente può modificare e pubblicare gli articoli di altri utenti, oltre che i propri.

Tuttavia, tutti gli utenti coinvolti devono avere un account. Devono cioè essere registrati ed avere un nome utente e una password sul nostro WordPress.

√ą un po’ come se si ipotizzasse che lo scenario ideale sia una sorta di redazione, dove tutti hanno un ruolo attivo nella produzione dei contenuti.

I limiti della configurazione di base

Ma anche all’interno di una vera redazione giornalistica, di un team aziendale o per quel che riguarda un blogger che lavora da solo, capita pi√Ļ o meno frequentemente di voler condividere un articolo con qualcuno senza un account, prima che l’articolo sia disponibile pubblicamente per tutti.

Lo si pu√≤ voler condividere per avere un’opinione o magari per avere l’autorizzazione alla pubblicazione, perch√© ad esempio in quell’articolo si riportano informazioni sensibili.

Certo, basterebbe creare un account in WordPress per far entrare quella persona (o darle le credenziali di un account esistente). Ma questo spesso è visto come un inutile scoglio.

Non sarebbe pi√Ļ semplice avere solo un url da condividere?

E no, non √® sufficiente condividere l’indirizzo che contiene l’id dell’articolo (come ad esempio https://omarventuri.it/?p=3326) perch√® quell’indirizzo √® utilizzabile solo da chi ha un account; da chi ha gi√† effettuato il login su WordPress inserendo username e password.

La soluzione per condividere le bozze di WordPress

La soluzione che ho trovato √® semplice e consiste nell’installare un plugin.

Plugin di WordPress: cosa sono e perchè sono utili

Il plugin si chiama Public Post Preview e permette agli utenti anonimi, cioè senza alcun account, di visualizzare un articolo, prima che questo venga pubblicato.

Attenzione però. Poichè vogliamo evitare di distribuire link su link delle nostre bozze (perchè vogliamo evitarlo, giusto?), il plugin fa una cosa furba: crea dei link che scadono automaticamente dopo 48 ore.

Come dicevo, il funzionamento √® molto semplice: nella sezione “Documento” del nostro editor, questo plugin aggiunge la nuova opzione “Enable public preview

L'opzione "enable public preview" del plugin "Public Post Preview"

Attivandola viene reso immediatamente disponibile il nuovo link

Un link come questo https://omarventuri.it/?p=3326&preview=1&_ppp=933f4839a8

Quando questo articolo sar√† pubblicato, saranno passate ben pi√Ļ di 48 ore dalla data di creazione del link qui sopra. Link che ti lascio (e che √® relativo proprio a questo articolo), cos√¨ puoi verificare direttamente cosa accade con i vecchi link (la risposta qui sotto).

Cosa succede se pubblico l’articolo prima che scadano le 48 ore?

Semplicemente l’articolo diventa pubblico e il link, in maniera intelligente, ti manda all’articolo pubblicato. Lo stesso comportamento lo si ha in ogni caso anche con vecchi i link scaduti.

Prendiamo il caso di un link di una settimana fa. Diciamo che il giorno 1 creiamo il link. All’inizio del giorno 3 quel link smette di funzionare. E fino a qui ci siamo.

Ma se oggi (il giorno 7) pubblicassimo il nostro articolo, quello stesso link che fino a qualche istante prima non funzionava, tornerebbe a funzionare rimandando all’articolo pubblicato.

Furbo no?

Ma se voglio interrompere prima la condivisione?

Nessun problema! Basta spegnere l’opzione disattivando nuovamente il parametro “Enable public preview” e la bozza sar√† nuovamente privata, anche qualora non fossero ancora passate 48 ore.

E se 48 ore non fossero sufficienti per le mie anteprime?

In questo caso hai due opzioni:

  1. Soluzione semplice, ma non efficace: riattivare l’opzione dopo 48 ore, inviando il nuovo link al destinatario
  2. Soluzione complessa (per i non tecnici): configurare a livello di PHP la durata desiderata (ti rimando alla pagina del plugin per i dettagli)

In effetti questa √® probabilmente l’unica mancanza che si sente su questo plugin. Si potrebbe implementare una semplice opzione a livello centralizzato, con la quale controllare il periodo di validit√† dei link. In alternativa, si potrebbe aggiungere un parametro in fase di creazione del link, per controllare la durata del singolo link.

Ma per ora queste opzioni non sono presenti.

Alternative a Public Post Preview

Sebbene Public Post Preview sia attualmente il plugin pi√Ļ installato e meglio recensito tra quelli che permettono di condividere bozze WordPress (o quantomeno, tra quelli che ho trovato io), ti lascio qui un paio di alternative che – attenzione! – non ho provato direttamente, ma che riporto per farti risparmiare il tempo di cercarle.

Se vuoi condividere con me le tue impressioni su queste alternative (o anche nel caso in cui tu ne conosca delle altre), lasciami un commento in modo che possa arricchire questo articolo.

  • Revisionize: dato che questo plugin non √® compatibile con l’editor Gutenberg, pu√≤ essere adatto a chi ha eventualmente una versione non aggiornata di WordPress. (fai il possibile per aggiornare la tua versione, per i motivi che spiego qui)
  • Drafts for Friends: questo plugin √® molto meno popolare di quello che ti ho presentato, ma presenta un pannellino di controllo con il quale monitorare tutti i nostri link di condivisione. Proprio la funzione di cui si sente la mancanza in Public Post Preview

Inviami eventuali domande, condividi l’articolo con qualcuno a cui pensi possa interessare e linkalo nel tuo blog se ne hai uno.